Recensioni

Pipì, Pupù e Rosmarina adorabili detective in Il mistero delle note rapite


Visto con Alex, 8 anni, e Giorgio, 6 anni

Pipì, Pupù e Rosmarina adorabili detective in Il mistero delle note rapite

Enzo D'Alò ha avvicinato i bambini alla musica classica con originalità, freschezza e tanto humor con Pipì, Pupù e Rosmarina Il mistero delle note rapite, realizzando così uno dei suoi film più riusciti e importanti

di Karin Ebnet 16/11/2017

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2017/11/pipi-pupu-rosmarina-e-il-mistero-delle-note-rapite-04-wpcf_400x225.jpg

Enzo d’Alò è tornato. Quattro anni dopo il suo poetico Pinocchio, uno dei più grandi artisti dell’animazione italiana accompagna sul grande schermo Pipì, Pupù e Rosmarina, i protagonisti della sua fantasiosa e originale serie tv prescolare, in una sorta di musical picaresco in cui si improvvisano detective.

L’orsetto lavatore (Pipì), l’uccellino (Pupù) e la coniglietta (Rosmarina) abbandonano qui la ricerca del Mapà (fantomatica creatura metà mamma e metà papà) per cercare di risolvere Il mistero delle note rapite. Ovvero recuperare le note scomparse del concerto di Ferragosto che si tiene nella foresta. Siccome le note sono attirate dalla musica, i tre decidono, seguendo i saggi consigli della voce fuori campo di Giancarlo Giannini, di mettere in scena tre opere, aiutati da altri amici animali, tra i quali un simpatico lupo (voce di Francesco Pannofino).

Pipì,-pupù-e-rosmarina

Nonostante sia venuta a mancare la guida di Vincenzo Cerami, amico e sceneggiatore di tanti lavori insieme, Enzo d’Alò è riuscito perfettamente nell’intento di avvinare i più piccoli alla musica classica, all’Opera nello specifico, semplificando il linguaggio e modificando leggermente la storia così da renderla più facilmente comprensibile ad un pubblico formato di bambini.

Il tocco magico di d’Alò, coadiuvato dal maestro Daniele Di Gregorio, ha riguardato anche le musiche e i testi, che non solo sono stati condensati, ma hanno subito un drastico cambiamento. Le parole sono state tradotte in italiano e poi adattate al pubblico e anche la musica è stata … infantillizzata, così da permettere una perfetta immedesimazione dei bambini nella storia che stanno guardando pur restando fedeli all’anima delle Opere rappresentate, ovvero L’Italiana in Algeri di Rossini, il Don Chisciotte di Massenet e Lo Schiaccianoci di Tchaikovsky.

Un’operazione chirurgica difficile che poteva essere un successo solo nelle mani di Enzo d’Alò, un cantastorie capace di parlare al cuore dei bambini perché non ha mai cercato di elevarli al mono degli adulti ma ha sempre condotto le grandi storie nel loro universo infantile comunicando con il loro linguaggio e adattandosi alle loro esigenze. Le avventure che vivono i tre piccoli protagonisti della serie tv e del film sono stralunate, picaresche e surreali ma ricche di messaggi universali e profondi.

pipi-pupu-rosmarina-e-il-mistero-delle-note-rapite-01

Centro del bersaglio raggiunto grazie anche all’humor e al divertimento che il regista instilla nelle sue storie, regalando più di un sorriso ai bambini e agli adulti. Un film per tutta la famiglia che aiuta a riscoprire la grande musica attraverso le straordinarie immagini che portano il sapiente tocco dell’illustratrice Annalaura Cantone.

Alex e Giorgio, che conoscevano già i tre protagonisti dalle loro avvventure televisive, sono stati rapiti (come le note del titolo) dalla magia del film, contagiati dalla bellezza della musica e condotti nel fitto del mistero alla ricerca non solo delle note, ma del significato stesso della parola amicizia.

Vai alla scheda Cinema

© Riproduzione riservata


Inserisci un Commento