Recensioni

Maggie e Bianca Fashion Friends: due amiche, due sorelle


Visto con Giulia, 7 anni

Maggie e Bianca Fashion Friends: due amiche, due sorelle

Tra musica e moda, la prima serie tv live action di Rainbow (Mia and Me, Winx Club) affronta le tematiche tipiche degli adolescenti con un linguaggio semplice e moderno

di Giovanna Mariani 18/05/2017

0

http://www.movieforkids.it/wp-content/uploads/2017/05/maggie-e-bianca-fashion-friends-la-recensone-wpcf_400x225.jpg

Maggie e Bianca Fashion Friends, la prima serie tv completamente live action di Rainbow (Winx Club) dopo l’esperimento di Mia and Me, unisce due mondi da sogno, quello della moda e quello della musica.

Protagoniste sono due ragazze molto diverse tra loro che si ritrovano compagne di stanza alla Milano Fashion Academy, alla quale Maggie, 16 anni e aspirante stilista, approda direttamente dall’America grazie alla vincita di una borsa di studio. Bianca invece ha 15 anni e la sua vera passione è la musica, anche se frequenta la scuola di moda perché unica erede di un’azienda di moda. Gli inizi della loro convivenza non sono facili e le loro diversità caratteriali – Maggie è creativa, appassionata e disordinata a differenza di Bianca che è snob e controllata – le porta a scontrarsi tutti i giorni. Puntata dopo puntata però le due ragazze impareranno a conoscersi e ad apprezzarsi fino a diventare amiche e a formare una band musicale, i “MoodBoards” insieme ad alcuni compagni di studio: Quinn aspirante fotografo, Jacques rampollo di un importante magnate della moda ed Edu (Eduard) il bello del gruppo. Ad accompagnare nei vari episodi le due ragazze ci saranno anche altri compagni: Yuki, svampita aspirante stilista; Nausica, l’arpia del gruppo che riuscirà a creare non pochi problemi; e Leo, riccone che ama spendere soldi ed è anche l’unico amico di Nausica.

Ad affiancare le teenovela argentine come Violetta e Soy Luna è arrivata una serie tv tutta italiana che parla ai più piccoli con il linguaggio “da grandi”. Pensata per un target di bambini dai 6 ai 13 anni, Maggie e Bianca Fashion Friends usa un linguaggio semplice e giovanile per mostrare la quotidianità dei ragazzi di oggi, blog compresi, pur mantenendo il ritmo e i colpi di scena tipici delle serie tv latine (come per esempio il segreto che lega le due ragazze rivelato alla fine della prima stagione).

Come già per Alex & Co., Maggie e Bianca veicola situazioni e personaggi attraverso la musica e sfrutta il format di piccoli contest musicali (in stile X-Factor) per rendere tutto più emozionante. Gli episodi sono infatti particolarmente divertenti e scorrevoli e Giulia non si perde una scena, balla e canta le canzoni della band, riuscendo a coinvolgere anche suo fratello Matteo (di 10 anni), benché appassionato di tutt’altro genere.

Tante le tematiche affrontate in ogni puntata, che parlano di amicizia, di voglia di crescere, di primi amori e soprattutto delle tante incomprensioni che spesso si frappongono nel rapporto tra ragazzi e adulti.

A parte piccole eccezioni di attori già conosciuti al grande pubblico, come Paolo Romano di Un posto al sole, gli attori protagonisti sono tutti giovani alle prime armi che rivelano una recitazione un po’ incerta e affettata. Giulia però nemmeno ci fa caso, troppo intenta a seguire la storia d’amicizia tra le due protagoniste e già mi ha chiesto di comprare il primo disco tratto dalla serie tv. Il successo di Maggie e Bianca e della band Moodboards ha infatti portato all’uscita di “Come le star”, compilation di tutte le canzoni tratte dalla prima e dalla seconda stagione della serie tv, presentato in un importante evento live a Roma il 20 maggio all’Auditorium Conciliazione al quale avrebbe voluto andare anche lei. E chissà, forse un giorno riuscirò anche ad accontentarla.

Vai alla scheda Serie TV

© Riproduzione riservata


This entry was posted in Senza categoria on .

Inserisci un Commento